L'Associazione Nazionale Autori Cinematografici sbarca in Piemonte

di REDAZIONE
pubblicato il 21/03/2021


Nell’ambito della 4° edizione de I giorni di Orosia, domenica 21 marzo alle ore 17.30 su piattaforma cinekit.it, l’Associazione Nazionale Autori Cinematografici annuncia l’apertura di sua sede in Piemonte.

“Con l’elezione del nuovo esecutivo che ha sprigionato energie inaspettate - dichiara Francesco Ranieri Martinotti, presidente dell’Anac - abbiamo ricevuto numerose sollecitazioni per rafforzare la nostra rete regionale. In particolare, la forte componente di autori piemontesi presenti nell’esecutivo, dalla vice-presidente Emanuela Piovano a Giovanna Gagliardo, Caterina Taricano e Mimmo Calopresti, si è attivata per costituire nei prossimi mesi una sede a Torino. Il che ci consentirà di dialogare più da vicino con gli autori di quella Regione”.

Le modalità di comunicazione a distanza di cui si è munita l'associazione con la piattaforma AnacKino agevolano lo scambio e potranno essere utilizzate per amplificare le iniziative che si svolgono a Roma, ma la presenza delle sedi regionali rappresenta una risorsa primaria per l’associazione. Spunti, proposte e idee per organizzare nel modo migliore la nuova sede di Torino, rendendola consona alle esigenze degli autori piemontesi, saranno l’oggetto dell’incontro di domenica 21 alle ore 17.30 intitolato Una casa d'autore a KM Zero al quale interverranno il presidente dell’Anac Francesco Ranieri Martinotti, Caterina Taricano, Stefano Della Casa e Mimmo Calopresti.

Tra le nuove iniziative che potranno interessare gli autori sul territorio, soprattutto quelli più giovani, sono quelle appena varate dall’Anac all’interno del progetto Atelier futuro: consulenza previdenziale e contrattuale, laboratorio di confronto sulle idee e sportello bandi.

I giorni di Orosia di Bollengo (Ivrea) - 20-21 marzo 2021 - che ospiteranno l’incontro dell’Anac si propongono come luogo di studi e ricerca sulle relazioni e sugli stili e progetti di vita alla “ricerca dell’oro” (ORO-SIA) come ciò che può essere prezioso oggi a livello spirituale, culturale e umano e hanno come scopo la presentazione al pubblico di progetti e spettacoli che possano costituire una riflessione sulle buone relazioni, la valorizzazione dell'ambiente, la conoscenza e promozione di prodotti enogastronomici locali.