Veduta di Accumoli nei giorni del sisma. Il Comune terremotato al centro di uno dei documentari finalisti

Il programma della seconda giornata di Sottodiciotto

di REDAZIONE
pubblicato il 05/12/2020


Sottodiciotto Film Festival & Campus prosegue oggi la sua 21ma edizione (online dal 4 all’8 dicembre), intitolata “My families” e dedicata alla pluralità dei nuclei affettivi e parentali che convivono nella società contemporanea. Di seguito il programma di questa seconda giornata di proiezioni e incontri.

 

MYMOVIES.IT – SALA 2, ORE 16.00 - 17.00 

Concorso nazionale Sotto18 OFF – Proiezione dei film finalisti (parte 1)

Il debutto del vampiretto, realizzato dai ragazzi dell'Associazione La Scatola Gialla di Cuneo (7'40'')

La storia del precinema raccontata attraverso le avventure di una marionetta.

Operazione: annientiamo il buio, realizzato da Michele Orlandi e i bambini del laboratorio a cura di Cooperativa Sociale Totem di Varese (2'13'')

In un mondo sempre buio, un giorno irrompe come per magia il sole. Ma i membri del malvagio Team L non ci stanno e cercano in tutti i modi di far tornare l'oscurità.

Le due isole,realizzato dai bambini e dalle mamme dell'Educativa territoriale Sostare, Cooperativa Animazione Valdocco di Torino (1'38'')

Il racconto di due isole; una abitata dai bambini, in cui ci si diverte giocando tutto il giorno; e una abitata dalle mamme, in cui ci si rilassa dedicandosi alle proprie attività preferite.

L'incubo,realizzato da Filippo Maria Pontiggia di Aosta (2'57'')

In una notte buia e ventosa un bambino si sveglia da un brutto sogno. Non trovando la sua mamma a consolarlo, decide di affrontare la paura del buio attraversando il corridoio di casa alla ricerca della camera da letto dei genitori.

Uno dopo l'altro, realizzato da Alice Albiero di Verona (27'36'')

Nove amici d'infanzia si ritrovano in un edificio senza vie d'uscita. Uno dopo l'altro, cominciano a perdere i sensi. Qualcuno ha organizzato un piano per avvelenarli tutti.

Il Carosello del 2020, realizzato da Martina Amedeo di Torino (6'13'')

Tre Caroselli ambientati nel presente su altrettanti temi cari ai bambini protagonisti delle vicende: la letteratura, il cibo e il bullismo.

Mi manca,realizzato dai ragazzi della Summer School 2019 di Ceis Arte Coop Sociale nel laboratorio condotto da Tiziana Passarini di Bologna (3'38'')

Un gruppo di ragazzi migranti racconta la nostalgia del paese di provenienza ricordando ciò che più gli manca del proprio passato.

Blue,realizzato da Caterina Nonne di Vercelli (4'25'')

Blue è un viaggio all'interno delle sensazioni di un narratore che vede il mondo “come se fosse coperto da una patina blu”.

A Fortnite, realizzato da Yas TM di Varese (2'26'')

Yas TM, youtuber sedicenne con un cromosoma in più, realizza una parodia della hit musicale Con Calma, approfittando dell'occasione per raccontare il suo grande amore per Fortnite e della poca voglia di studiare, ma anche delle sue abitudini e della sua quotidianità.

A seguire:

Incontro tra gli autori dei film finalisti su Zoom



ORE 16.30, MYMOVIES.IT – SALA 1

PJ Masks: arrivano i Super Pigiamini! Masterclass di Christian De Vita

Da qualche anno ormai Gattoboy, Geco e Gufetta, ovvero i Super Pigiamini, sono diventati gli eroi preferiti dei piccoli telespettatori di tutto il mondo. Bimbi e genitori si sono appassionati alle divertenti avventure dei mini supereroi. Ma come nasce una serie animata di successo, quanto lavoro c’è dietro la creazione di un personaggio?  Quest’anno il Festival offrirà la prima e unica masterclass interamente pensata per i più piccini e dedicata ai Super Pigiamini. A tenerla è Christian De Vita, regista e autore grafico dei PJ Masks. Nel corso della masterclass inoltre verranno trasmessi due episodi natalizi in anteprima assoluta, I Super Pigiamini salvano il Natale e I Super Pigiamini salvano il Natale - parte due.

Evento realizzato con Rai Ragazzi, in collaborazione con Entertainment One - London



MYMOVIES.IT – SALA 2, ORE 18.00 - 19.00 

Concorso nazionale Sotto18 OFF – Proiezione dei film finalisti (parte 2)

Il passaggio, realizzato dal laboratorio a cura della Cooperativa Sociale Totem di Varese (8'06'')

In una notte buia, su una strada che si perde nel bosco, un autostoppista chiede un passaggio. A offrirglielo è un cacciatore che presto si troverà a fare i conti con l'identità misteriosa dello sconosciuto.

Via Cici, Bene Comune,realizzato da Ilaria Thomas di Alba (12'14'')

Un gruppo di ragazze e ragazzi di 12 e 14 anni conduce una video-inchiesta sulle aree pubbliche della propria città, coinvolgendo il mondo adulto, per una visione comunitaria dei luoghi e degli spazi.

Ti ho chiamato padre, realizzato da Niccolò Salvato di Segrate (MI) (12'33'')

Leila vive con sua nonna e dedica tutta sé stessa alla boxe. Da quando sua madre è morta in un incidente, la ragazza tenta di riavvicinarsi al padre affetto da alcolismo, senza però riuscirci.

Lettere da Accumoli, realizzato da Francesco Scanferla di Accumoli (12'14'')

Il documentario vuole raccontare la vita nel paesino di Accumoli, concentrandosi sui suoi abitanti, sui paesaggi incantevoli, sui racconti personali, sulle tradizioni, sulla cucina e sulla sempre presente banda musicale.

Aiace,realizzato da Nicolò Folin di Milano (4'46'')

Per vendicare l'umiliazione di non aver meritato le armi di Achille, Aiace uccide i responsabili del verdetto, per poi cadere vittima di un incantesimo di Atena che lo fa impazzire.

Disorder, realizzato da Giovanni Scarpa di Torino (8'43'')

Una ragazza introversa desidera un cellulare e dà fondo ai propri risparmi per comperarselo. Ma quando l'indomani non lo trova più sul suo comodino, perde la testa.

A seguire:

Incontro tra gli autori dei film finalisti su Zoom



ORE 18.00, MYMOVIES.IT – SALA 1

Little Feet di Alexandre Rockwell (USA, Francia, 2013, 64', V.O. ENG sott. ITA)

Determinati a liberare il loro pesce rosso, Lana e Nico si imbarcano in una magica odissea urbana partendo dalla loro casa di Los Angeles per arrivare fino all'oceano. Little Feet è per Rockwell un ritorno alle origini del suo cinema, al bianco e nero del 16mm che gli era valso il Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival con In The Soup.

Introduce la proiezione il regista Alexandre Rockwell



ORE 18.30, FACEBOOK @SOTTODICIOTTO E @CAMERATORINO

Looking for families

Una riflessione sulla rappresentazione dei rapporti parentali e affettivi in fotografia. Roberta Basano, responsabile della Fototeca del Museo Nazionale del Cinema e docente di Storia e teoria della fotografia al DAMS di Torino, dialoga con la giovane fotografa Alba Zari (autrice del progetto fotografico The Y), e con Adriana Lopez Sanfeliu, autrice del documentario Elliot Erwitt. Silence Sounds Good e amica del fotografo. Intervengono Enrico Bisi, direttore di Sottodiciotto Film Festival & Campus, e Giangavino Pazzola, curatore di CAMERA

In collaborazione con CAMERA e Lavazza 



ORE 20.00, MYMOVIES.IT – SALA 1

Il cinema indipendente da Cassevetes a oggi. Masterclass di Alexander Rockwell

Considerato un maestro del cinema indipendente americano, Alexandre Rockwell dialogherà con il critico Steve Della Casa e con Enrico Bisi sul concetto stesso di indipendenza cinematografica e su quanto questo aspetto influisca sul processo di realizzazione di un film, dalla scelta degli attori allo stile, alla distribuzione nelle sale e nei festival: una strada che per il regista ha voluto anche dire coinvolgere la propria famiglia (moglie e figli) nel cast dei propri film. Rockwell ha lavorato con nomi importanti della Hollywood contemporanea ma nonostante questo nel 2019 ha deciso di cercare i soldi per finanziare il suo ultimo film, poi premiato alla Berlinale, attraverso una campagna di crowdfunding sulla piattaforma Kickstarter raccogliendo oltre 90.000 dollari. 

Modera il critico cinematografico Steve Della Casa; introduce Enrico Bisi, direttore di Sottodiciotto Film Festival & Campus 



ORE 20.00, MYMOVIES.IT – SALA 2

Los Reyes (The Kings) di Bettina Perut e Ivan Osnovikoff (Cile, Germania 2018, 78’, V.O. ESP sott. ITA)

Il parco di Los Reyes si trova ai margini della capitale del Cile, Santiago: è una vera seconda casa per gli adolescenti del quartiere, un rifugio di periferia dove tra birre e risate si dà voce alle paure e alle speranze che legano i giovani. 

Introducono il film i registi Bettina Perut e Ivan Osnovikoff 



ORE 21.30, MYMOVIES.IT – SALA 1

Sweet Thing di Alexandre Rockwell (USA, 2020, 91', V.O. ENG sott. ITA)

Due bambini di New Bedford, Massachusetts, trascorrono una movimentata estate nella casa al mare con la madre e il suo fidanzato.

Introduce la proiezione il regista Alexandre Rockwell



ore 21.30, MYmovies.it – Sala 2

Madame di Stéphane Riethauser (Svizzera 2019, 93’, V.O. FRA sott. ITA)

Madame è Caroline, un’anziana signora che mette subito in chiaro che dietro l’acconciatura civettuola e i modi borghesi c’è un carattere forte. Il film si concentra sul suo rapporto con il nipote Stéphane Riethauser (il regista), che, al contrario, solo a fatica riesce a uscire dai cliché dell’ambiente in cui è cresciuto e a dichiarare apertamente la propria omosessualità.

Proiezione in collaborazione con Lovers Film Festival

Introduce il film Vladimir Luxuria, direttrice di Lovers Film Festival