In autunno e in formato ridotto: come e quando riparte il Salone del Libro

di REDAZIONE
pubblicato il 24/07/2020


L’incontro svoltosi oggi in Regione per il Salone del Libro è stato molto positivo e ha posto le basi per la definizione di un percorso che porterà all’edizione del Salone di maggio 2021 attraverso un significativo evento autunnale: lo fa sapere la direzione della kermesse torinese. L’evento unirà i contenuti in rete con appuntamenti dal vivo, fatte salve le condizione di sicurezza consentite delle normative del momento, e fungerà al contempo da segno della ripartenza e lancio per l’organizzazione del Salone 2021.

Sono stati garantiti entro la prima metà di agosto il saldo dei pagamenti in sospeso e il rinnovo dei contratti per consulenti e collaboratori che sono già impegnati a progettare e definire le prossime tappe.

Entro la fine di settembre verrà approvato il nuovo protocollo d’intesa con una validità fino al 2023.

È stato reso attivo, nelle more dell’approvazione del protocollo, il Comitato di Gestione presieduto da Giulio Biino, Presidente della Fondazione Circolo dei Lettori, a cui partecipano la Città di Torino, Associazione Torino Città del Libro, Salone Libro S.r.l e il Direttore Editoriale del Salone con il supporto operativo di Marco Pautasso.

È prossima la convocazione del Comitato d'Indirizzo del Salone per un confronto con le associazioni rappresentative dell'intero mondo editoriale italiano quali gli editori, AIE e ADEI, i librai, ALI e SIL, i bibliotecari, l’AIB.

All’incontro tenutosi oggi in Regione hanno partecipato l’assessore Vittoria Poggio, l’assessore Maurizio Marrone (presenza interessante, questa, considerato che l'assessore ai "Rapporti con il Consiglio regionale, Delegificazione e semplificazione dei percorsi amministrativi, Affari legali e Contenzioso, Emigrazione, Cooperazione internazionale e Post olimpico" in teoria non c'entra una mazza con il Salone del Libro: ma questa è un'altra storia, magari la racconto next time. NdG), la sindaca della Città di Torino Chiara Appendino, l’assessore alla Cultura Francesca Leon, il presidente e il direttore della Fondazione Circolo dei Lettori Giulio Biino, Elena Loewenthal, Nicola Lagioia direttore editoriale del Salone del Libro, Silvio Viale, presidente dell’associazione “Torino la Città del Libro” e Piero Crocenzi, amministratore delegato della Salone Libro S.r.l.