Fotogramma tratto da 'Afar: dove i sogni e la terra bruciano'

Frame, Voice, Report! Sette reportage ambientali gratuiti sul sito di Cinemambiente

di REDAZIONE
pubblicato il 20/05/2020


Cinemambiente e COP – Consorzio delle Ong Piemontesi promuovono e organizzano Frame, Voice, Report! Obiettivo Ambiente, rassegna di reportage cinematografici e multimediali che sarà diffusa online sul sito www.cinemambiente.it a partire da lunedì 25 maggio.

L’iniziativa si configura come uno dei momenti conclusivi di Frame, Voice, Report!, progetto europeo di durata triennale, di cui COP è il referente italiano e che è diretto a sostenere azioni di comunicazione e informazione intraprese da piccole-medie organizzazioni della società civile per sensibilizzare i cittadini europei sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

La rassegna presenta al pubblico una serie di 7 titoli, visibili gratuitamente fino a domenica 31 maggio, selezionati tra i lavori specificamente a tema ambientale che hanno partecipato ai due bandi indetti all’interno del progetto.

La rassegna sarà accompagnata da tre incontri online di approfondimento, condotti dal giornalista Francesco Rasero e dedicati ad altrettanti argomenti affrontati dai reportage, a cui interverranno alcuni degli autori e dei promotori delle opere presentate nella rassegna.

 

Contro Coltura

di Luca Puzzangara  Italia 2020 32'

Il cambiamento climatico è un fenomeno globale ma i suoi effetti variano a seconda degli ecosistemi e delle economie. In Senegal si verificano fenomeni come la drastica diminuzione delle piogge, l’innalzamento del livello del mare, la salinizzazione delle acque e diminuzione delle mangrovie e l’acidificazione dei terreni nel Sud del paese. La riscoperta della coltivazione del fonio, uno dei cereali più antichi dell’Africa sub-sahariana, potrà essere una risposta alle sfide del clima?

 

Message from a bottle

di Niccolò Bruna  Italia 2018 30'

Delle 8,3 miliardi di tonnellate di plastica prodotte dal 1950, solo il 9% è stato riciclato. Ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate finiscono in mare. Come invertire il corso di questo disastro annunciato? Il documentario racconta la semplice quanto innovativa esperienza del riciclo del PET nella città etiope di Hawassa. Una catena di reazioni positive che può contagiare un continente.

 

I guardiani dell'acqua

di Sara Manisera, Arianna Pagani  Italia - Iraq 2020 15'

Attraverso le storie di attivisti ed attiviste dell’Iraq impegnati/e nella campagna “Save the Tigris (Salviamo il Tigri)”, un documentario e il webdoc multimediale 'Iraq Without Water' ripercorrono il corso del fiume Tigri, da Mosul a Basra, per sensibilizzare sugli effetti dei cambiamenti generati dall’opera dell’uomo, promuovendo al tempo stesso un invito all’azione nel salvaguardare e valorizzare i patrimoni culturali ed ambientali adottando comportamenti e regolamenti che gestiscano e impediscano gli effetti nocivi dell’azione dell’uomo.

 

13 grados sur

di Francesco Garello, Manuel Peluso  Italia- Perù 2020 28'

Emisfero Sud, latitudine 13 gradi. Sulle Ande peruviane il cambiamento climatico spinge le comunità locali a domandarsi perché la terra non dà più i frutti di una volta. Forse non si sono presi adeguata cura della Pacha Mama? Poco distante intere montagne vengono sventrate in cerca di rame da alcune delle più grandi imprese minerarie del mondo. Il film mette in luce il contrasto tra uno sviluppo “affamato di terra” e quello di una cultura che la terra la accudisce. Forse proprio nei semi piantati da un’antica tradizione si può trovare la speranza di domani: saremo in grado di ascoltare?

 

Siamo qui da vent'anni

di Sandro Bozzolo  Italia 2020 48'

I vini pregiati prodotti grazie al lavoro di operatori macedoni, la produzione casearia fondata sulla presenza di lavoratori con il turbante, la frutta del saluzzese e i castagneti che trovano nuovi custodi provenienti dall'Africa. Latte, vino, formaggio, frutta e castagne: la vocazione agricola piemontese si rinnova nel segno di una globalizzazione del mercato del lavoro che sopperisce alla mancanza di manodopera locale, e diviene emblematica di quanto accaduto nell'intero mondo occidentale.

 

Afar: dove i sogni e la terra bruciano

di Tommaso Montaldo  Italia 2019 15'

La Regione Afar in Etiopia è la culla dell’umanità. Milioni di anni fa qui ebbe inizio la storia dell’uomo ma oggi si presenta come una delle aree più inospitali del Pianeta. Prolungate siccità a causa dei cambiamenti climatici hanno reso la savana arida, minacciando la vita di un’intera popolazione. Attraverso le testimonianze degli operatori dell’Ong LVIA impegnati in questa regione, il racconto della lotta quotidiana per difendere il diritto a vivere nella propria terra.

 

Vo!ces from the East

di Francesco Rasero, Marco Carlone, Eleonora Anello

Nei Balcani, dove il collasso delle economie post-comuniste ha spesso originato disagi a livello occupazionale e sociale visibili ancora oggi, le tematiche ambientali sono per lungo tempo rimaste in fondo alle agende pubbliche, se non del tutto oscurate. La penisola balcanica, però, è una delle regioni più esposte al climate change, che rischia di stravolgere territori già spesso provati sotto molti punti di vista. Infatti, stando all’IPCC, l’Europa centro-orientale è il primo grande “banco di prova” di fronte agli effetti della crisi climatica nel Vecchio Continente.