Fotogramma tratto da ''The Human Element'' di Matthew Testa, 2018, presentato in concorso a CinemAmbiente

La cultura in streaming funziona: 40.000 spettatori online per ''CinemAmbiente a casa tua''

di REDAZIONE
pubblicato il 18/04/2020


Avviata lo scorso 3 aprile, sta riscuotendo notevole successo “CinemAmbiente a casa tua”, la rassegna online di film green promossa dal Ministero dell’Ambiente e dal Festival CinemAmbiente. I primi titoli proposti in streaming – "L’elemento umano" di Matthew Testa, "La bugia verde" di Werner Boote, "Dusk chorus" di Nika Šaravanja e Alessandro d'Emilia, "Oceani, il mistero della plastica scomparsa" di Vincent Perazio – in meno di due settimane hanno registrato 33.940 accessi unici, per una platea stimabile in oltre 40 mila spettatori.

Grazie all’adesione all’iniziativa di altri registi e distributori che hanno messo a disposizione gratuitamente le loro opere, la rassegna prosegue nelle prossime settimane con una seconda tranche di otto film, diffusi con le modalità dei precedenti. Ogni tre giorni sarà proposto un nuovo titolo, visibile gratuitamente sul sito di CinemAmbiente (www.cinemambiente.it), selezionato tra i lunghi e mediometraggi che hanno riscosso particolare successo nelle ultime edizioni del Festival. La diffusione in streaming dei film sarà accompagnata da videomessaggi dei registi o da videointerventi di esperti.