Seeyousound si prepara alla sesta edizione torinese

di REDAZIONE
pubblicato il 16/01/2020


Seeyousound si prepara alla sesta edizione torinese che si terrà dal 21 febbraio all’1 marzo al cinema Massimo. Venerdì 21 febbraio alle 21 l’attacco della 10 giorni di festival sarà affidato al regista Julien Temple e alla proiezione in anteprima italiana del suo ultimo film "Ibiza - The silent movie".

Ospite dell’inaugurazione del festival (ingresso 10 €), Julien Temple sarà protagonista anche di una sessione in sala che – sabato 22 febbraio – omaggia il suo lavoro con la proiezione di 3 titoli da lui firmati, tra cui "Habaneros".

La sesta edizione di Seeyousound sarà come sempre costellata di proiezioni in anteprima, eventi speciali, sonorizzazioni live e performance per una celebrazione collettiva della passione per la musica e per il cinema, nelle loro diverse correnti ed espressioni.

Ne è un esempio la presenza del talentuoso musicista francese Christophe Chassol che, sabato 29 febbraio, sonorizzerà dal vivo per la prima volta in Italia "Ludi", film musicale da lui scritto e composto, ispirato al romanzo di Hermann Hesse "Il giuoco delle perle di vetro". La serata di sabato 29 febbraio alle 21.30 al Massimo è realizzata in collaborazione con Jazz:Re:Found (18 € online + prevendita, 23 € in loco).

La sesta edizione si chiuderà domenica 1 marzo con un evento esclusivo che vedrà i Marlene Kuntz esibirsi nella sonorizzazione di "Menschen am Sonntag" (Germania, 1930, 67’) composta per l’occasione. Realizzato da un collettivo di futuri grandi del cinema (la regia è di Robert Siodmak e Edgar G. Ulmer, mentre la sceneggiatura porta la firma di Billie Wilder), il film è girato agli sgoccioli dell’era del muto con uno stile semi-documentaristico e racconta lo svago domenicale di due ragazzi e tre ragazze berlinesi, per allontanare i problemi quotidiani. Interpretato da attori non professionisti, sotto l’apparente spensieratezza e semplicità, Menschen am Sonntag tratteggia uno scenario storico preciso e mette in scena una battaglia tra sessi, con uno stile impregnato di realismo che precorre i tempi.

Biglietti disponibili su www.boxol.it dal 17 gennaio.