Connections, day one: il venerdì del festival

di REDAZIONE
pubblicato il 05/04/2019


La giornata di incontri e conferenze di Connections sia apre con la conferenza di presentazione alle 16.00. perché nasce Connections? Con quali mezzi? E quali obiettivi si pone? Sono solo alcune delle domande a cui si proverà a dare risposta. Insieme a questi quesiti, sarà presentato il programma e i relatori dell’edizione 2019. Interverranno Nicola Decorato, co-fondatore del festival, Antonella Parigi, assessore regionale alla cultura, la direzione dell’Istituto Alfieri Carrù e Loretta Junck, referente piemontese del progetto Toponomastica Femminile.

Alle 16.30 inizieranno gli incontri veri e propri: in partenza, spazio a Daniela Ciaffi, docente presso il Politecnico di Torino, con la quale si rifletterà sulla democrazia contributiva nei processi di ridisegno urbano.

Parola, alle 17.00, a Edoardo Di Mauro, direttore del MAU – Museo di Arte Urbana di Torino, con il quale affronteremo il tema dell'arte inserita all'interno del contesto cittadino considerata come processo sociale.

Alle 18.00 è il turno del regista Enrico Venditti. I due festival annuali "50 e 100 ore Torino" catturano e raccontano inquadrature di luoghi imprescindibili nella città del cambiamento: scenari cinematografici indagati dalle giovani donne delle scuole di cinema torinesi in collaborazione con il regista.

Cosa rappresenta il jazz per le periferie cittadine? Come influisce la musicoterapia nei processi di recupero di aree degradate? Una carrellata tra storia del jazz, prospettive per i prossimi anni e ruolo del jazz nella Torino contemporanea insieme al trombettista, compositore e musicoterapeuta Johnny Lapio, alle 19.00.

La giornata si concluderà con la proiezione del film A Spasso con i Fantasmi e con un dialogo con il regista Enrico Verra, a partire dalle 20.00, nel corso del quale si indagherà il rapporto tra cinematografia e spazi urbani: il cinema ha profondamente influito sulle forme di percezione dello spazio urbano ed è stato il veicolo attraverso cui si è imposto nell’immaginario collettivo il mito della città.

Tutti gli eventi in programma sono consultabili sul sito web del festival.