Il TST riconferma Fonsatti alla guida per altri quattro anni, e non poteva essere altrimenti

di REDAZIONE
pubblicato il 29/11/2018


Riceviamo, e volentieri pubblichiamo:

Oggi si è riunito il Consiglio degli Aderenti della Fondazione del Teatro Stabile di Torino formato da Regione Piemonte, Città di Torino, Compagnia di San Paolo, Fondazione Crt e Città di Moncalieri. All’ordine del giorno l’approvazione del bilancio preventivo 2019 e il parere sul rinnovo del mandato del direttore uscente Filippo Fonsatti.

Nel documento di programmazione finanziaria dell’esercizio 2019 approvato all’unanimità, che pareggia i costi con i ricavi a 13.314.760 euro, sono emersi i risultati eccellenti della gestione del primo mandato quadriennale di Fonsatti: lo Stabile ha consolidato il primo posto nelle assegnazioni ministeriali del Fus, ha aumentato del 43% le recite di produzione, del 25% gli spettatori in sede, del 30% i ricavi da bigliettazione, del 50% il contributo Fus, del 14% il fatturato per la vendita di spettacoli. Anche alla luce di queste prestazioni straordinarie, il Consiglio degli Aderenti ha espresso all’unanimità parere favorevole al rinnovo del suo mandato e grande apprezzamento per il suo lavoro.

Nella seguente seduta del Consiglio di Amministrazione e su proposta del presidente Lamberto Vallarino Gancia, il vicepresidente Riccardo Ghidella e i consiglieri Mario Fatibene, Caterina Ginzburg e Cristina Giovando hanno quindi deliberato all’unanimità il rinnovo del mandato dell’incarico di direttore a Filippo Fonsatti per il quadriennio 2019-2022.