Fotogramma tratto da uno dei cortometraggi proposti

TFF e Fondazione Sandretto: quando il cinema abbraccia l'arte contemporanea

di REDAZIONE
pubblicato il 20/11/2018


Riceviamo, e volentieri pubblichiamo:

“Nel 2018 si rinnova la collaborazione tra il Torino Film Festival e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, centro per l’arte contemporanea sempre attento alla contaminazione tra le diverse discipline artistiche.

All’interno della rassegna della 36a edizione del TFF, ritorna la sezione ONDE – ARTRUM.

Tra il cinema e l’arte esiste uno scambio di linguaggi, e i due mondi, sempre più in contatto, vengono presentati nella sezione ONDE – ARTRUM, curata dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con il TFF, con una selezione di cortometraggi realizzati da artisti contemporanei affermati a livello mondiale: Incense Sweaters and Ice di Martine Syms (Stati Uniti, 2017), With history in a room filled with people with funny names 4 di Korakrit Arunanondchai (Tailandia, 2017), e Walled Unwalled di Lawrence Abu Hamdan (Giordania, 2018).

Il primo lungometraggio di Martine Syms Incense Sweaters and Ice segue, con lo sguardo distaccato dei social media e delle telecamere di sorveglianza, i movimenti di due personaggi mentre esplorano le tre città storiche della grande migrazione afroamericana: Los Angeles, Chicago, e Clarksdale. A seguire, parte della serie With history in a room filled with people with funny names, il video più recente di Korakrit Arunanondchai svolge una panoramica di immagini che intrecciano temi quali l’umanità e la tecnologia, cercando momenti di poesia e ponendo domande esistenziali che riguardano spiritualità, religione, e morte. Infine, Walled Unwalled di Lawrence Abu Hamdan, ricostruisce storie basate su casi legali che presentano testimonianze vissute o ascoltate attraverso i muri, mettendo in discussione e sfidando l’efficacia delle barriere di oggi.

La collaborazione tra il Torino Film Festival e la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo è rafforzata dal fatto che per il quarto anno consecutivo, tra i riconoscimenti della 36a edizione del TFF, il secondo premio del concorso lungometraggi si chiama “Fondazione Sandretto Re Rebaudengo” (7.000 euro).”