Declinare l'arte: gli incontri di Paratissima Art Fair 2018

di REDAZIONE
pubblicato il 31/10/2018


Parallelamente alle sezioni espositive, Paratissima Art Fair ha organizzato per l’edizione 2018 dieci incontri con architetti, giornalisti, scenografi e altri esponenti del mondo civile, capaci di declinare nei rispettivi settori istanze artistiche.

INTERIOR DESIGN: FUTURO E TECNOLOGIA – 31 ottobre, ore 18.30, Sala Incontri

incontro a cura di Fondazione per l’architettura / Torino, Paratissima e IAAD.

Gli spazi privati si aprono al co-housing e gli uffici al co-working, lo spazio domestico riscopre il suo aspetto di focolare confortevole dotandosi al tempo stesso di elettrodomestici evoluti che, in un futuro non troppo lontano diventeranno macchine intelligenti. Un incontro per immaginare insieme la casa del futuro.

Intervengono:
Luca Morena, co-founder e CEO iCoolhunt/Nextatlas
Walter Nicolino, coordinatore del corso di Diploma Accademico di I Livello in Interior design IAAD

Coordina:
Subhash Mukerjee, vicepresidente Fondazione per l’architettura / Torino

______________________________________

LE STANZA SEGRETE DI MONSIEUR PERRONET – 1 novembre, ore 18.30, Sala Incontri

Il fascino delle cose misteriose. Antonio Bonanno ci presenta il sul ultimo libro di illustrazione, tutto meravigliosamente disegnato a china

Antonio Bonanno si è laureato in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Catania.

Ha lavorato come art director e grafico pubblicitario per le agenzie Magma, Bound, Tamtam, StudioP, Mu e per Salani editore, con cui attualmente collabora.

Sue mostre sono state allestite presso il salone 5e lieu a Parigi, la Galleria d’arte Spazio Papel e la libreria Gogol& Company di Milano, alla Nardini Bookstore di Firenze, al ComixCafé di Grosseto, alla Feltrinelli e al TribeArt di Catania, al Cibrario ad Acqui Terme, all’Happy Planet Art
Gallery di Viareggio.

Sue illustrazioni sono state pubblicate sulle riviste #ILLUSTRATI di #logosedizioni e sul catalogo Mura maestre in occasione del VII concorso per illustratori e fumettisti di Lucca junior 2013. Attualmente vive a Bergamo, dove lavora come grafico e illustratore freelance.

______________________________________ 

PROGETTARE CON I CONTAINER – 2 novembre, ore 17.00, Sala Incontri

incontro a cura di Fondazione per l’architettura / Torino, Paratissima e IAAD.

Economici, modulari, sostenibili, flessibili, antisismici, adatti in situazioni di emergenza. I container riservano infinite potenzialità non solo per il settore dei trasporti, ma anche per il mondo dell’architettura. Un incontro per discutere dei possibili utilizzi abitativi, dalla scala individuale fino al livello urbano.

Intervengono:
Massimo Bertero, titolare Bertero Srl
Luca Macrì, docente del corso di Diploma Accademico di I Livello in Interior design IAAD
Gian Carlo TronzattoLuca Domenichelli, Studio U-LAYER Torino

Coordina:
Federico Panarello, autore Ice Cream Architecture

______________________________________ 

LA STAMPA INCONTRA – DEMOCRATIZZARE L’ARTE CON LA TECNOLOGIA: LA BORSA VALORI COME INNOVATIVO MODELLO CULTURALE ED ECONOMICO DI INTERAZIONE CON L’ESTETICA – 2 novembre, ore 19.00, Sala Incontri

Intervengono:

Adriano Travaglia – Paratissima Produzioni & Servizi

Edoardo Bosi – Head of Art Advisory, Azimut Capital Management SGR Spa

Francesco Bellanca – Founder e CEO di Feral Horses

Vincenzo Ilotte – Presidente della Camera di Commercio di Torino

Modera:

Rocco Moliterni – Giornalista La Stampa

______________________________________ 

ALLMELODY – 2 novembre, ore 20.30, Sala Incontri

Battesimo della nuova casa editrice Hip&Pop che presenterà il primo libro d’arte di Laura Fortin, giovane artista torinese (d’adozione).

Si tratta di un libro d’arte, numerato, in cui l’autrice esplora dei grandi dei passati (Schiele, Dix ecc) collegandoli alla sua visione artistica. Si faranno disegni dal vivo a suon di musica e per ogni libro in acquisto, si regalerà un poster della serata.

Intervengono: Laura Fortin, artista, Eddy Celia critico musicale, Franz Goria, art director.

Laura Fortin (Padova, 1979) è un artista che vive e lavora a Torino.
Autodidatta, dal 2011 si dedica interamente alla pittura e al disegno: ha esposto a Padova, Venezia, Milano, Ferrara e Torino.
Il suo percorso, partito dall’astratto, si è con il tempo articolato, caratterizzando figure dal sapore onirico e grottesco che vogliono rappresentare l’anima che ciascuno di noi serba in sé in sordina, con uno spirito smaliziato e feroce di un bambino.

______________________________________ 

LO SGUARDO DELLA GALLINA – 3 novembre, ore 11.00, Sala Incontri

Simone Azzoni ci presenterà “Lo sguardo della gallina”, edito da Edizioni Lazy Dog Milano, un libro sulle avanguardie artistiche del 900, osservate dal punto di vista di fotografi, chef, bambini, che rileggono quelle poetiche vivendole attraverso la propria arte, disciplina, professione o visione. Uno guardo diverso, appunto.

Simone Azzoni (Asola 1972), si è laureato in lettere moderne e filosofia nel 1996. È critico d’arte e docente di Storia dell’arte contemporanea presso lo IUSVE. Insegna inoltre Lettura critica dell’immagine e Storia dell’Arte presso l’Istituto di Design Palladio di Verona.

Docente di lettere presso la scuola secondaria, si interessa di Net Art e New Media Art e Art marketing tips. Ha curato numerose mostre in luoghi non convenzionali. È critico teatrale per riviste e quotidiani nazionali.

È autore di seminari di Lettura critica dello spettacolo presso l’Università di Verona. Organizza rassegne teatrali di ricerca e sperimentazione con La Fondazione Teatro Nuovo di Verona e da tre anni è co-direttore artistico di Theatre Art Verona. Tra le pubblicazioni recenti, per la casa editrice

Universitaria è uscito Frame – Videoarte e dintorni.

È autore di testi teatrali rappresentati in tutto il mondo.

______________________________________ 

LA STAMPA INCONTRA: IL DIGITALE NELL’ARTE, TECNOLOGIE E SCENARI FUTURI – 3 novembre, ore 18.00, Sala Incontri

Intervengono:

Lorenzo Germak –  Founder e CEO Paratissima Produzioni & Servizi

Alessio D’Antino – Founder, Gioconda Labs

Alessandro Bollo – Direttore Polo del 900

 

Modera:

Bruno Ruffilli – Giornalista La Stampa

______________________________________ 

DANDELION, PER SOFFIARE SUI DESIDERI – 3 novembre, ore 17.00, Sala Incontri

Presentazione dell’ultimo libro di Elisa Talentinoedizioni Lazy Dog Milano
Nel 2016 Elisa Talentino, illustratrice di fama internazionale che vive e lavora a Torino, grazie alla residenza d’artista Borderscapes trascorre un mese tra il dipartimento delle Hautes-Alpes e la provincia di Cuneo, visitando villaggi e valli al confine tra l’Italia e la Francia e immergendosi nella cultura occitana.

Le antiche danze di quei luoghi diventano l’oggetto della sua ricerca che porta nel 2017 alla realizzazione dell’animazione Dandelion.
L’artista dipinge ad acquarello più di mille tavole che vengono poi montate per dare vita a due ballerini che, come in un rituale di corteggiamento, si avvicinano, si allontanano e si sfiorano sulle note di una bourrée a due tempi, scritta appositamente dalla violoncellista Julia Kent e ispirata alla musica tradizionale occitana.

Unico elemento che compare tra i due corpi danzanti è un fiore semplice e comune: il tarassaco o dente di leone (in inglese Dandelion derivante dal francese Dent-de-lion); la tradizione popolare vuole che spargendo nell’aria i semi di questa pianta, contenuti in un soffione, si possa realizzare un
desiderio d’amore.
Un’animazione suggestiva e poetica, che colpisce La Fabbrica dei Suoni EspaciOccitan, i quali intraprendono l’installazione della mostra Tempo di bourrée.

Alcuni disegni e bozzetti realizzati da Elisa Talentino per l’animazione sono stati raccolti in questo delizioso volume, curato da Melania Gazzotti e impreziosito da una stampa numerata e firmata dall’artista.

______________________________________ 

PITTORI DI CINEMA – 3 novembre, ore 20.30, Sala Incontri

Maurizio Baroni, collezionista ed esperto di cinema e Andrea Mi, graphic designer di Bunker Milano presentano Pittori di Cinema, edizioni Lazy Dog Milano

Maurizio Baroni, forse è il più noto appassionato e collezionista nell’ambiente cinematografico italiano. La sua passione lo ha portato a raccogliere negli anni decine di migliaia di poster, locandine, flani, bozzetti e a conoscere e frequentare quasi tutti i 29 artisti pubblicati nel libro, oltre ad attori, produttori, registi.

In Pittori di Cinema racconta mezzo secolo di cinema attraverso manifesti, schizzi e bozzetti da lui appositamente selezionati, numerose testimonianze dirette e alcuni gustosissimi retroscena, rivelando soprattutto il lato umano di questo particolare gruppo di artisti.

Il graphic designer Andrea Mi di Bunker, Milano si interroga invece sulla loro eredità, riflettendo su come e quanto queste forme compositive abbiano condizionato in seguito lo stile grafico e le suggestioni ad esso collegate.

______________________________________ 

LA DONNA RAGNO, TESSERE IL DESTINO CON FILI COLORATI, PAROLE DI SOGNO E MOVIMENTI DI
DANZA – 3 novembre, ore 20.30, Sala Incontri

Presentazione delle artiste contemporanee che hanno dato forma a sentimenti, sogni, visioni, e riti collettivi attraverso il sapiente uso dei fili.

Anna Gatti è un’artista terapista diplomatasi prima in Grafica d’arte e successivamente in Teoria e Pratica della Terapeutica Artistica all’Accademia di Brera. La sua profonda conoscenza delle tecniche artistiche, in particolare di quelle legate all’universo della tessitura, si integra con incessanti studi di carattere mitologico, simbolico, spirituale, antropologico e pedagogico. Il suo desiderio più grande è quello di contribuire, attraverso i suoi seminari, a far risvegliare le forze creative che giacciono sopite e di diffondere attraverso le sue opere un immaginario del femminile legato alla connessione profonda con la ciclicità della natura.