VCO, la diretta del referendum

di REDAZIONE
pubblicato il 21/10/2018


Il referendum nel VCO è destinato ai 143.375 elettori della provincia “azzurra”, 69.834 uomini e 73.541 donne, e ha valore consultivo. I cittadini sono chiamati a scegliere se trasferire l’estrema propaggine settentrionale del Piemonte in Lombardia, votando Sì, o restare nell’attuale Regione. Affinché il fronte secessionista vinca è necessario il doppio quorum: non è sufficiente che il 50%+1 degli aventi diritto voti, ma che i Sì raggiungano il 50%+1 (71.689) di tutti gli iscritti alle liste elettorali. Il capoluogo, Verbania, chiama al voto 26.413 persone (14.010 donne e 12.403 uomini), ripartiti in 30 sezioni.

7.00 - Si aprono i seggi nel Verbano-Cusio-Ossola. Chiusura alle 23.00, ma già alle 12.00 i dati di affluenza potrebbero fornire indicazioni interessanti sull'eventuale successo della consultazione.

11.30 - Un punto di partenza per ipotizzare gli esiti del referendum è la soglia critica del 20% di affluenza alle 12.00: se dovesse essere superata, diventa assai probabile che il primo quorum, relativo proprio all'affluenza, senza il quale la consultazione non sarebbe convalidata, venga raggiunto.

12.00 - A quest'ora l'affluenza è del 11,18%. I dati della prefettura indicano 3 comuni pervenuti su 76 e 4 sezioni su 225.

12.15 - Con 17 comuni su 76 e 24 sezioni su 225, l'affluenza sale al 11,25%.

12.20 - Affluenza che cala al 10,05% con 39 comuni e 79 sezioni. Se le previsioni di discrepanza di voto tra Verbano-Cusio e Ossola saranno confermate, la variabilità delle percentuali potrebbe essere ricondotta alla ricezione in tempi più lunghi dei dati delle sezioni più grandi (di Verbania, Domodossola, Omegna, Ornavasso).

12.30 - In calo l'affluenza rispetto alle proiezioni delle prime sessioni: con i dati di tutti i comuni e tutte le sezioni recepiti, la soglia raggiunta alle 12.00 è del 9,78%. I prossimi dati saranno diffusi dalla prefettura alle 19.00.

13.00 - L'incognita da non sottovalutare è il meteo. Dato il bel tempo, un certo numero di elettori potrebbe andare a votare al ritorno da una gita domenicale fuori porta. Per questo i dati di affluenza delle 12.00 vanno considerati con estrema cautela.

13.30 - Il dato di affluenza alle 12.00 più basso si attesta a 1,42% ed è stato registrato nel comune di Madonna del Sasso, dove hanno votato 5 persone. Il più alto a Formazza: 20,83%. Il capoluogo si attesta al 9,00%.

19.00 - Dati di affluenza minori del previsto: 26,67% alle 19.00 (5 comuni, 9 sezioni).

19.15 - Con 20 comuni e 42 sezioni recepite, affluenza al 26,71%.

19.25 - Dati molto volatili, si passa velocemente dal 26 basso al 28 alto. A dimostrazione dell'estrema frammentazione tra macroaree geografiche della provincia: a seconda della provenienza dei dati di sezione recepiti, si registrano gli sbalzi . Attualmente affluenza al 26,27%, con 58 comuni e 182 sezioni.

19.30 - Con 68 comuni e 2016 sezioni, affluenza al 27,12%.

19.40 - Manca 1 sezione di un comune all'appello conclusivo delle 19.00. Attualmente numeri attestati al 27,28%. Il ritardo (notevole) rispetto al resto del territorio potrebbe suggerire qualche imprevisto al seggio.

19.45 - Ricevuti i risultati di ogni seggio: 27,27% di affluenza alle 19.00. Difficile ipotizzare che la soglia del 40%, ipotizzata da Zanetta, venga raggiunta.

23.00 - Arrivano i primi dati di affluenza alle 23.00: 33,03%; recepiti 42 comuni e 72 sezioni. Dopo un iniziale assestamento sulla soglia del 38%, crollo vertiginoso. Parte inoltre lo scruitinio delle schede.

23.25 - Con i dati di 53 comuni e 102 sezioni, l'affluenza cala ulteriormente al 32,44%.

23.40 - Affluenza definitiva: 33,20%. I dati di ciascun seggio sono stati comunicati alla prefettura. Si procede con lo spoglio.

 

SCRUTINIO SCHEDE

 23.50 - Esiti dello scrutinio nella prima sezione: 84,13% di Sì a fronte del 18,41% di No. Prime dichiarazioni di Zanetta, che attribuisce la sconfitta a ipotetiche fake news diffuse.

23.55 - Con dieci sezioni, i Sì calano a 81,59%.

00.00 - I Sì di 21 sezioni raggiungono l'82,65%.

00.05 - Con 50 sezioni scrutinate, più di un quinto, i Sì si attestano sulla soglia di 82,34%.

00.20 - Dichiarazioni shock di Zanetta: "Ci sentiamo piemontesi e continueremo a fare politica in Piemonte". Dopo un anno di campagna elettorale in cui spesso ha affermato di essere culturalmente lombardo.

00.25 - Bassa volatilità dei risultati, che variano dall'82% all'83%. Al limite di 126 sezioni scrutinate, i favorevoli registarti sono pari all'82,73%.

00.30 - Aldo reschigna evidenzia una partecipazione al voto non omogenea, all'interno dei tre poli della provincia e anche dello stesso territorio ossolano.

00.40 - Proseguono le variazioni nell'ordine di pochi decimi di punto. Nessuna sezione di Verbania recepita, mentre ne sono state scrutinate: 15 su 22 a Domodossola, 12 su 17 a Omegna.

00.45 - 47.601 votanti definitivi, 23.935 donne e 23.666 uomini.

00.55 - 73 comuni percepiti su 76 e 206 seggi scrutinati: Sì all'82,35%.

01.00 - Risultati destinati a variazioni minime. Sì che ruotano intorno alla soglia dell'82,5%.