Locandina della XII edizione di Terra Madre Salone del Gusto

Tutti gli ospiti (intenazionali) di Terra Madre Salone del Gusto 2018

di REDAZIONE
pubblicato il 20/09/2018


Molte le personalità del mondo scientifico, accademico, politico, della letteratura, gli chef, i giornalisti, gli opinionisti e gli esperti che ogni giorno lavorano sul campo e impreziosiscono il programma di Terra Madre Salone del Gusto.

Giovedì 20 alle 10,30 nella Sala Gialla di Lingotto inaugurano l’evento Chiara Appendino, sindaca di Torino, Giorgio Ferrero, assessore all’Agricoltura, Caccia e pesca della Regione Piemonte, Vytenis Andriukaitis, Commissario europeo per la Salute e sicurezza alimentare, Gian Marco Centinaio, Ministro delle Politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo e Carlo Petrini, presidente di Slow Food.

L’assessore regionale alle Politiche giovanili, cooperazione decentrata internazionale e immigrazione Monica Cerutti è al centro del Forum Il cibo come integrazione, con Raffaella Battella della Direzione generale Migrazioni e affari interni della Commissione europea. L’appuntamento è giovedì 20 alle 15,30 nell’Arena di Terra Madre a Lingotto Fiere. Alla stessa ora, nella Sala Arancio di Lingotto Fiere Secondo Scanavino, presidente nazionale Cia, interviene al convegno Più valore agli agricoltori dalla coltivazione della biodiversità.

Carlo Triarico, presidente dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica, anima il confronto su È possibile un’agricoltura senza l’allevamento degli animali, giovedì 20 alle 16 nell’area #foodforchange Slow Meat a Lingotto Fiere.

Doppio appuntamento alla Nuvola Lavazza giovedì alle 18: si parte con il convegno Ante Instagram: Bob Noto con gli chef Ferran Adrià, Matteo Baronetto, Carlo Cracco, Federico Zanasi, Davide Scabin e con Giuseppe Lavazza e il giornalista Marco Bolasco. Si prosegue poi con la presentazione della collana editoriale Terra futura dove intervengono la scrittrice Michela Murgia, l’economista belga Gunter Pauli e Gianfranco Bologna, direttore scientifico di Wwf Italia.

Sempre giovedì alle 18 nella Sala Rossa di Lingotto Fiere l’economista Stefano Zamagni fa il punto su Good economy for good change: Slow Food e il movimento B Corp, un focus sulle aziende che utilizzano il loro potenziale per rigenerare società e biosfera, con Pedro Tarak, cofondatore di B-lab Latino America. Stesso orario per il convegno Le prospettive occupazionali dell’agricoltura: tra mestiere del futuro e lotta per la legalità, nello stand Fior Food Coop in Galleria San Federico 26 in centro a Torino, che vede tra i protagonisti il sindacalista dei braccianti africani Yvan Sagnet, dell’associazione No Cap.

La miglior cuoca donna del mondo nel 2017 secondo The world’s 50 best restaurants Ana Roš presenta la sua cucina personale, graffiante e di confine, giovedì 20 dalle 20,30 nella Sala dei 200 a Eataly Lingotto.

Il direttore de La Stampa Maurizio Molinarivenerdì alle 12 alla Nuvola Lavazza dialoga con Silvia De Paulis, comitato esecutivo di Slow Food Italia, su Il cibo del futuro. Il futuro del cibo.

Alice Waters è cuoca, attivista e vicepresidente di Slow Food, ed è diventata la grande dame della cucina californiana e una personalità cult per il movimento americano della Chiocciola. Interviene alla conferenza Terra liberata. Dialogo semiserio sulla caduta dell’Angelo del focolare insieme a Maria Canabal, esperta di cibo e di questioni di genere, fondatrice e presidente del Parabere Forum, e Lella Costa, attrice, scrittrice e doppiatrice italiana, famosa soprattutto per i suoi monologhi teatrali. Modera la scrittrice Roberta Mazzanti. Il ritrovo è venerdì 21 alle 16 nella Sala Gialla a Lingotto Fiere.

Sempre venerdì 21, alle 18, alla Nuvola Lavazza c’è la conferenza Le ricette del cambiamento – Come gli chef possono garantire la sostenibilità. Sul tema si confrontano il cuoco stellato Olivier Roellinger che fa parte dell’associazione Relais & Châteaux, in prima linea insieme a Slow Food nella campagna Food for Change, lo chef senegalese Pierre Thiam, recentemente definito il re della nuova cucina africana e Claudia Albertina Ruiz Sántiz, indigena tsotsil, chef e titolare del ristorante Kokonó di San Cristóbal de las Casas nel Chapas, in Messico.

È La dieta mediterranea il focus del Forum di Terra Madre che si tiene sabato 22 alle 11 nell’area #foodforchange Cibo e Salute a Lingotto Fiere. Ne discutono Pedro Graça, professore di Food Policy alla Porto University, membro della Portuguese Interministerial Mediterranean Diet Commission; Elisabetta Moro, professoressa di Antropologia Culturale presso l’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli; Gabriella Cinelli, storica del cibo e chef.

Stesso giorno e stesso orario per il dialogo fra il giornalista e scrittore statunitense Barry Lynn e John Ikerd, professore di Agricultural and Applied Economics all’Università del Missouri su Solo profitto o sostenibilità? Modelli a confronto per l’economia di domani, nella Sala Gialla a Lingotto Fiere.

È considerato il guru internazionale della fermentazione. Sandor Ellix Katz è protagonista di due Laboratori del Gusto sabato 22 alle 11, con lo chef Maximo Cabrera, e alle 16 nello stand #foodforchange Cibo e Salute a Lingotto Fiere.

Cibo e migrazioni è il tema del dibattito che coinvolge il giornalista de La Stampa Domenico Quirico e lo storico e docente universitario Massimo Montanari sabato alle 11 alla Nuvola Lavazza.

Stesso orario anche per il dibattito nello Stand Ismea – Mipaaf (Padiglione 2, Lingotto Fiere) tra il presidente nazionale di Coldiretti Roberto Moncalvo, Carlo Petrini e il direttore generale Ismea Raffaele Boriello.

Sabato alle 15,30 in Sala Rossa a Lingotto Fiere torna Alice Waters, che partecipa alla conferenza We are what we eat, insieme al designer e guerrilla gardener Ron Finley, la chef Gabriela Camara e il direttore di City Slicker Farms Rodney Spencer.

Sempre sabato alle 18 nella Sala Blu di Lingotto Fiere interviene lo scrittore e teorico del design John Thackara alla conferenza Creatività e design a servizio del futuro. Alle 18,30 appuntamento con lo scrittore e attore salentino Don Pasta, nello stand Iren a Lingotto Fiere.

Sabato 22 alle 20,30 c’è Catalunya rocks!, l’Appuntamento a Tavola nella Sala dei 200 a Eataly dove si ritrovano Artur Martinez, una stella Michelin a Terrassa (Barcellona) e il suo alter ego Marc Ribas, vulcanico presentatore della versione catalana di 4 Ristoranti, il famoso programma televisivo.

Hanno appena vinto il Leone d’Oro alla carriera alla Biennale di Venezia: sono Antonio Rezza e Flavia Mastrella che sabato alle 21 in piazza Castello presentano il loro spettacolo Pitecus.

Cambiamento climatico: come affrontare la più grande sfida dei prossimi decenni? È l’argomento su cui scambiano vedute e opinioni Amitav Ghosh, scrittore, giornalista e antropologo indiano e la connazionale Sunita Narain, ambientalista e attivista che dirige l’ong Centre for science and environment di Delhi. Nel 2016 il Time l’ha inserita tra le 100 persone più influenti al mondo. L’appuntamento è domenica 23 alle 11 nella Sala Gialla di Lingotto Fiere. Stessa data e stesso orario per #Foodforchange, l’evoluzione del gusto alla Nuvola Lavazza con Carlo Petrini e Ferran Adrià.

Carlotta Sami, portavoce Unhcr per il Sud Europa è allo stand Unisg a Lingotto Fiere domenica 23 alle 12 per il convegno Food for inclusion: la cucina come luogo di integrazione, con l’assessore regionale alle politiche giovanili, cooperazione decentrata internazionale e immigrazione Monica Cerutti.

Il filosofo tedesco Wilhelm Schmid, autore di libri quali Filosofia dell’arte di vivere, L’arte dell’equilibrio e Felicità, e l’entomologo ed ecologo Gianumberto Accinelli sono i protagonisti della conferenza Come gestire il cambiamento? Dalla filosofia al mondo degli insetti: istruzioni per vivere, domenica 23 alle 16 nella Sala Gialla di Lingotto Fiere.

Alla stessa ora nell’area #foodforchange Semi a Lingotto Fiere il presidente di Coldiretti Roberto Moncalvo anima il Forum di Terra Madre Nuove tecnologie, vecchi problemi.

Alice Waters e Carlo Petrini ancora protagonisti domenica alle 18 alla Nuvola Lavazza con la presentazione del memoirCon tutti i miei sensi, di Slow Food Editore, moderata dal direttore di Origami Cesare Martinetti.

Un assaggio di Islanda nella Sala dei 200 a Eataly per l’Appuntamento a Tavola di domenica 23 alle 20,30 con Gísli Matthías Auðunsson, giovane chef islandese di Heimaey, membro dell’Alleanza Slow Food dei cuochi. La parata di studiosi ed esperti si conclude lunedì 24 alle 14 nella Sala Gialla di Lingotto Fiere con il Forum di Terra Madre La scelta vegetariana a cui partecipano Leonardo Caffo, filosofo; Piero Sardo, presidente della Fondazione Slow Food per la Biodiversità; Barbara Pollini, presidente di Allevamento Etico; Pietro Leemann, chef stellato; Piero Bevilacqua, saggista, Richard McCarthy, direttore esecutivo Slow Food Usa. Modera Rocco Moliterni, giornalista de La Stampa.